Il Comitato

SEDE DEL COMITATO: Via Simone Elia, 2 - 24020 Ranica BG

DENOMINAZIONE: Fondazione Aiutiamoli a Vivere, Comitato di Ranica C.F. 951075301164

PER CONTATTARCI

  E-mail ranica.comitato@tiscali.it
  Telefono 035.347590
  Fax 035.4124747

 

BANCA D'APPOGGIO

UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO FILIALE DI RANICA
IBAN IT 14 L 03111 53410 0000000 28741

 

 

IL DIRETTIVO E' COSI' COMPOSTO:

  • Patrizia Noris (Presidente - Tesoriere) cell. 3495574131
  • Romana Marconi (Vicepresidente) cell. 3332937243   
  • Salvi Marco (Segretario) cell. 3490856018
  • Monica Gritti (Consigliere) cell. 3343322987
  • Zorzi Gigliola (Consigliere) cell. 3492674337
  • Pezzina Patrizia (Consigliere) cell. 3383969779
  • Salvi Ileana (Consigliere) cell. 3381068329
  • Tombini Matteo (Consigliere) 3339775028
  • Vavassori Roberto (Consigliere) cell. 3393382257

 

COME E' NATO IL COMITATO DI RANICA

 
Tutto ha avuto inizio da un'idea di Renato Morotti che, coadiuvato dall'allora curato di Ranica, Don Manuel, con capillare volantinaggio alle famiglie di Ranica, ha fatto conoscere il progetto "Vacanza di Risanamento".
 
Nel 1997 ci siamo costituiti in Comitato, cioè ci siamo dati uno statuto e una organizzazione, pubblicamente riconosciuta, così da operare in assoluta trasparenza e nel pieno rispetto delle norme che regolano l’attività del volontariato.
Siamo un gruppo di famiglie che ha deciso di dedicare del tempo per sostenere un progetto molto entusiasmante: quello di accogliere un bambino bielorusso nella propria casa, per circa un mese, una volta all’anno e con una rotazione triennale, secondo lo stile della  Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”.
Per un mese all’anno accogliamo un bambino a casa nostra; negli altri undici mesi dedichiamo del tempo perché questa esperienza di concreta solidarietà possa rinnovarsi e crescere sempre più, per rispondere alle esigenze di un popolo e di un territorio devastato dalla storia. In particolare ci impegniamo a raccogliere fondi per sostenere il progetto di accoglienza, i progetti solidali gestiti dalla e con la Fondazione Nazionale in Bielorussia e il Micro Progetto di Loev, paese di provenienza dei bambini che accogliamo rolex replica.
Nel 1998 sono arrivati i primi 27 bambini bielorussi, che hanno dato il "LA" alla nostra "avventura", avventura che dura tuttora; nel 2000 abbiamo fatto il nostro primo intervento a Loev e da allora ogni anno ritorniamo per portare il nostro aiuto umanitario.
 
 
 
rolex replica